RFB day 3: perdendosi per la metropolitana di Mosca

Oggi si inizia con più calma, nessuna sveglia all’alba, visto che questa sera a mezzanotte ci aspetterà la Linea Rossa per San Pietroburgo. Dopo i fritti e gli untamenti degli ultimi giorni decidiamo di affrontare la giornata iniziando con una colazione leggera, Paolo sceglie i mandarini…tipici frutti delle steppe russe!

Le ultime parole famose di Indiana Jones de noi artri: “alla fine girare per la metropolitana di Mosca non è così difficile!”. Da notare che le fermate sono scritte tutte in cirillico, quindi ci orientavamo solo con i colori, ma l’uomo, si sa, conosce solo i colori primari, le sfumature non esistono e quindi mi va in crisi quando deve distinguere la linea fucsia da quella viola. E l’uscita? Mai imbroccata una giusta neanche per sbaglio, trovare l’uscita giusta era diventata ormai una sfida! Anche con i sottopassi non è andata meglio, riuscivamo a risalire esattamente dalla parte in cui eravamo entrati. Alla fine ci domandavamo: “ma dobbiamo proprio andare a vedere quella roba là che c’è dall’altra parte della strada?”

Sempre in metro raggiungiamo il Mercato di Izmailovo, sono già stragasata perché ho letto che c’è la possibilità di costruirsi la propria matrioska, ovviamente la mia sarà in scala 1:1…dopo aver portato a casa una porta dal Marocco (ed essere passata ai controlli dicendo: “io non la lascio qui!”) e un Buddha in legno massello di 10 kg da Bali, ora devo difendere la mia reputazione! Tutto chiuso, è aperto solo il museo della vodka, per principio e per lutto della sottoscritta non si entra!

Pur di non andare via a mani vuote ero quasi tentata di comprarmi la sciabola da cosacco, ma alla fine esco soddisfatta con una calamita che recita “gfdheawafvgkhvhvhhvwed” …significa “l’amore non è una carota”, perché amore e carota in Russo hanno un suono simile e non vanno confusi (prova a dire “cara ti caroto” e vedi cosa succede).


Per un approfondimento dei luoghi menzionati in questo articolo vi rimandiamo qui:

Metro di Mosca

Mercato di Izmailovo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.