RFB day 6: Tallinn – Un gioiellino medievale!

Oggi è il giorno di Natale e siamo felici di esserci fatti questo regalo: un biglietto aereo e tante avventure da portarci a casa. Unico sforzo: attenderemo fino alle 15:00 per pranzare, così ci calmiamo il languorino con un’intera stecca di cioccolato (anche questo regalo si è rivelato molto utile).


Iniziamo il nostro giretto per Tallinn e, appena girato l’angolo, ci accorgiamo che questa città medievale è un vero gioiellino, ma oggi fa particolarmente freddo e notiamo che tutte le predizioni pre-partenza si sono avverate!

  • Prima previsione avverata

Abitanti del luogo quasi in maniche corte VS i Picanellis che scendono dall’aereo o dai treni sempre tutti belli “intabarrati”!  La scena è esattamente quella del film Totò, Peppino e la mala femmina…non notiamo differenze nelle foto.

Film
Realtà
  • Seconda previsione avverata

La leggenda narra che le donne dell’Est Europa indossino scarpe tacco 12 anche con la neve e vi posso assicurare che è esattamente così. Io, in compenso, indosso due maglie termiche più felpa di pile, un paio di calze in lana merino e un paio di calze pelose, i mutandoni termici ascellari che arrivano fino alle caviglie, pantaloni da sci e scarpe corazzate con i ramponi, riescendo comunque a scivolare. Non è finita qui, passamontagna da ladro, tre giri di sciarpona al collo, giacca pesante, guanti in pile e sopra le muffole. La particolarità  di queste muffole è che i laccetti si incastrano ovunque, sono riuscita ad annodarli talmente bene che mi sono incatenata da sola e per slegarmi ho dovuto chiamare Giucas Casella…e se non sto attenta mi strozzo pure. Tutto ciò mi conferisce l’andatura (mooolto elegante) da pinguino. Questo è lo spettacolo che si presenta agli occhi del mio moroso e ancora mi chiedo come mai non abbia ancora fatto scambio di compagna di viaggio.

Teoria
Pratica
  • Terza previsione avverata

Canzone dei Ricchi e Poveri: se mi innamoro, trasmessa in radio il giorno prima della partenza (e subito aggiunta alla soundtrack), probabilmente erano 20 anni che non la non trasmettevano più, ma come diciamo sempre noi “il viaggio chiama” e le parole di questa canzone sono perfette.

In questo inverno sotto zero
(anche -10), come in un film in bianco e nero (quello di Totò e Peppino), metto il maglione (anche più di uno) e vado fuori, col pennello e coi colori (rosa ovviamente) e lo coloro…

Sotto zero

  

Mi odia…
O forse no…

 

Beh, comunque oggi è festa grande quindi a tutti quelli che sono arrivati a leggere fino a qui auguriamo un Buon Natale con un autoscatto particolare (perdonate la qualità, ma col buio quasi totale e -10 gradi questo è il massimo che viene)…c’è scritto Buon Natale, versione al rovescio e versione dritta…e versione “Paolo in attesa”.

Paolo nell’attesa dell’autoscatto…ci ho messo un po’
Versione al rovescio
Versione dritta

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. sandra ha detto:

    Ma..che guantoni,sembrano quelli dei pugili.

    1. valelazzy ha detto:

      Hai visto che roba?! In compenso tengono caldissimo.

  2. nino scipioni ha detto:

    Natale in piena atmosfera…..natalizia. Beati voi liberi da impegni di rappresentanza e riti vari, compresi quelli conviviali cui non ci si può sottrarre, pena l’ostracismo a tempo indeterminato! Per non parlare degli acciacchi stagionali e non. Per fortuna che con l’Epifania tutte le feste vanno via. Vorremmo essere lì e anche oltre
    Baci N e A

    1. valelazzy ha detto:

      Ci godiamo l’atmosfera con le luci, le canzoni e il significato che per noi ha questo giorno…siamo proprio soddisfatti di questo tour!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.