RFB day 1: pronti…partenza… via!

Non siamo ancora partiti che già il viaggio inizia a farsi interessante…

Ovviamente noi arriviamo in aeroporto 4 ore in anticipo e poi ci perdiamo tra pizze, pizzette, patatine, negozio di cartoleria (che non possiamo assolutamente saltare altrimenti la Vale va in crisi d’astinenza), arriviamo ai controlli dei passaporti a pochi minuti dall’imbarco.

Coda chilometrica e prime bestemmie… io penso: “beh questi sono quasi tutti russi… temprati a frustate al rispetto delle regole… altro che code inglesi! Nel giro di 5 minuti passiamo senza problemi…”

Passano 10 minuti e la ferrea disciplina russa dei nostri compagni di fila va a farsi benedire.

Il “salto carpiato della barriera con passeggino” è lo sport che va per la maggiore qui insieme al “limbo che ti passo sotto il nastro” e il “chi sei tu, un poliziotto? caxxo ti lamenti, passa anche tu” e il “c’ho il volo che parte (e io invece no sono in fila per il prosciutto)”.

Ma i nostri due eroi ligi alle regole restano nella fila, nonostante siano bardati per il polo nord con tanto di giacca con collare in pelo di coyote. Dopo soli 30 minuti, sciolti come ghiaccioli al sole, passiamo i controlli e arriviamo al gate con ben 5 minuti di anticipo… potevo anche evitare di farmi accoltellare…

Vabbè abbiamo già del materiale per il nostro diario di bordo, abbiamo rischiato la rissa con la simpatica vecchina di turno (non ci sono più i giovani di una volta che si fanno camminare sulle caviglie, si prendono gomitate nella milza e non dicono niente), abbiamo sfatato le dicerie sugli italiani furbetti, siamo finiti sulla lista nera della mafia russa… il tutto dopo solo 2 ore dalla partenza da casa…

il viaggio promette bene…e la Vale ride!

Pronti… partenza… via!!!

Arrivati nella Grande Madre Russia… temperatura -2 gradi, ma dicono che il freddo non si dovrebbe sentire perché qui c’è un clima secco! Sta di fatto che nevicano cubetti di ghiaccio e la nostra eroina è vestita da spedizione in Siberia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.