RTW day 78: il giorno che non c’è

Il girono 78, ovvero il 17 gennaio, per noi non è mai esistito. Fiuuuum… volato via, fumato tutto di un tiro, in un tempo infinitesimale. Siamo passati per il 180esimo meridiano, in corrispondenza del quale c’è il salto di data e si perde un giorno.

È una legge naturale, il karma del fuso orario. Viaggiando verso ovest rubi sempre qualche ora ad ogni zompo di fuso. Se sei veloce puoi addirittura arrivare prima di essere partito. Ma quando passi quella linea, devi restituire tutto quello che hai ricevuto, in un colpo solo. Noi siamo partiti il 16 da Los Angeles, e siamo arrivati il 18 a Nadi. E tanti saluti al 17.

A dirla tutta, anche se non siamo scaramantici, saltare questo 17 è un po’ come lasciarci indietro questo alone di sfiga che ci teneva incollati agli Stati Uniti, che nei nostri piani dovevano essere solo una tappa di passaggio. Ma anche se in alcuni momenti ci sembrava che la signora Fletcher in persona ci avesse scagliato addosso la maledizione di Cabot Cove, protraendo la nostra permanenza a Los Angeles più del dovuto, in fondo non è stato tempo perso… anzi, forse è stata solo la fortuna che ci ha portato a bussare alla porta di casa di Lucia, sulla quale è appesa la scritta Love. Lei è la sua “chiassosa” famiglia ci hanno accolto come amici di lunga data e grazie ai suoi racconti abbiamo deciso di varcare il confine del Messico, quello che i suoi genitori oltrepassarono anni e anni fa…

In fondo è questo viaggio che decide la nostra meta, ci sussurra nell’orecchio quale bivio percorrere e ci trasporta in sentieri che altrimenti non avremmo calpestato. Prima di partire lessi una scritta su un di un muro vicino al mio ufficio, recitava più o meno così: “solo perdendoti riuscirai ad arrivare alla tua vera destinazione”. E in effetti il viaggio vive di vita propria e noi lo seguiamo fiduciosi!

Quindi restituiamo questo giorno al mondo; un po’ di tempo anche per lui, che ci sopporta mentre scorrazziamo sulla sua superficie, maldestri, buffi, in ritardo, in super anticipo, di corsa, a passo lento, saltando e rotolandoci sulla sua pelle.

P.s. Non ci sono foto oggi, oggi non è mai esistito.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Caterina ha detto:

    ❤❤❤

    1. la Vale ha detto:

      😊

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.